LA MENTE RISVEGLIATA, ovvero come la corteccia prefrontale permette di destarsi dal sonno dell’abitudine

“Viviamo di solito nell’abitudine, con il nostro essere ridotto al minimo. Le nostre facoltà restano addormentate, riposando sui guanciali dell’abitudine: essa sa quello che c’è da fare e non ha bisogno di loro.”, Marcel Proust Siedo pensieroso alla vetrina di un caffè, mentre il rumore dei bicchieri lucidati tra le mani del barista segna il … Leggi tutto LA MENTE RISVEGLIATA, ovvero come la corteccia prefrontale permette di destarsi dal sonno dell’abitudine

Annunci

Un corpo in ordine

Tarda è la notte, e la luce della lampada illumina le mie mani rivelandone i minuziosi dettagli. Un refolo di vento freddo si insinua tra le mie dita e scuote i peli del mio braccio fino alla spalla, scatenando in me un brivido che parte dalla nuca e si diffonde in tutto il corpo. Per … Leggi tutto Un corpo in ordine

Guardare il cervello

Attorno al 350 a.C. Aristotele individua ancora nel cuore la sede del pensiero e delle emozioni, che farebbero ribollire il sangue e porterebbero ai comportamenti istintivi; lascia invece al cervello il solo compito di centrale di raffreddamento per il prevalere del pensiero razionale. Eppure già attorno al 400 a.C. Ippocrate, padre della medicina occidentale, aveva … Leggi tutto Guardare il cervello

La corsa della regina rossa, ovvero L’utilità del sesso (Parte seconda)

"Alice non poté mai capire, ripensandoci dopo, come avesse cominciato: tutto ciò che ricordava era che correvano l’una dietro l’altra, tenendosi per mano, e che la Regina andava così veloce che ella stentava a mantenere lo stesso passo […]. L'aspetto più curioso della faccenda era che gli alberi e tutte le altre cose attorno restavano … Leggi tutto La corsa della regina rossa, ovvero L’utilità del sesso (Parte seconda)

Affrontare l’ignoto, ovvero L’utilità del sesso (Parte prima)

Sotto un manto di nuvole e foglie rifletto la mia anima nell’opaca corteccia dei pioppi. L’incontro fra tensioni opposte, le radici avvinghiate al terreno conosciuto e i rami protesi al cielo irraggiungibile e inesplorato, rimanda l’immagine nitida dell’umano conflitto tra sicurezza offerta dall’abitudine e desiderio selvaggio di “rischiare la certezza per l’incertezza” (cfr. Martha Medeiros, … Leggi tutto Affrontare l’ignoto, ovvero L’utilità del sesso (Parte prima)

Un gomitolo di concause: ricerche e spunti su ciò che ci condiziona

Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume,  noi stessi siamo e non siamo. Eraclito, fr. 49a  Domandiamoci: cosa significa essere liberi? Lo siamo davvero? Prima di tutto, azzardiamo una considerazione “scontata”: nonostante tutte le prove a favore del determinismo (o, al suo opposto, dell'indeterminismo), nonostante tutte le discussioni che fioriscono sul fertile terreno di … Leggi tutto Un gomitolo di concause: ricerche e spunti su ciò che ci condiziona

L’io e il corpo: uno, nessuno, centomila

E’ buio. Senti le voci dei dottori discutere se sia o meno il caso di tenerti in vita: ti ritengono in stato vegetativo permanente, privo di coscienza e senza alcuna possibilità di risvegliarti. Non sanno che li senti, che sei in grado di pensare, e decidi di porre fine a questo dialogo insensato aprendo gli … Leggi tutto L’io e il corpo: uno, nessuno, centomila

Alla ricerca del tempo

Mi dicono che il presente, lo specious present degli psicologi, dura da qualche secondo ad una minuscola frazione di secondo; tanto dura la storia dell'universo J. L. Borges, Nuova confutazione del tempo In un precedente articolo, un nostro collaboratore, mio collega, aveva parlato dei ritmi circadiani, potente strumento che si è sviluppato durante il percorso evolutivo … Leggi tutto Alla ricerca del tempo

Prevedere è potere: il significato evolutivo dei ritmi circadiani

Quando siamo lontani dai ritmi frenetici e alterati delle città ci riscopriamo partecipi di un ritmo universale. Vediamo i fiori aprirsi di giorno e chiudersi di notte e udiamo il canto del grillo sostituirsi a quello della cicala: ogni essere vivente, sia esso uomo, arbusto o singola cellula, sembra adeguare il proprio comportamento alla ciclicità … Leggi tutto Prevedere è potere: il significato evolutivo dei ritmi circadiani